Realizzazione del polo scolastico nell’ex sede delle Poste (Brancaccio)

Nel cosiddetto “Bando periferie”, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei ministri in attuazione della Legge 28 dicembre 2015, è stato inserito l’intervento di realizzazione del complesso scolastico polivalente che sorgerà in via Cirincione a Brancaccio in sostituzione dell’ex sede delle Poste italiane, struttura ad oggi abbandonata ed inutilizzata. L’intervento, per un investimento iniziale di 15 milioni di euro, sarà realizzato anche allo scopo di offrire ai cittadini un centro di aggregazione e fulcro di attività sociali e sportive a servizio del territorio.

OBIETTIVI RAGGIUNTI

Ottenuto il via libera della Presidenza del Consiglio per la riprogrammazione delle risorse necessarie alla realizzazione del plesso scolastico (aprile 2021)
Nell’ottobre 2020, a fronte della necessità di una rivisitazione progettuale per le nuove norme tecniche in materia di costruzione e rischio sismico, era emersa la necessità di un fabbisogno di ulteriori 7 milioni di euro rispetto ai 15 già stanziati. Grazie ad una piena condivisione di intenti –  nonostante le difficoltà connesse alla crisi di Governo – siamo riusciti ad ottenere il via libera per la riprogrammazione delle risorse da me proposta, salvando così l’intero finanziamento. 

Recuperati oltre 5 milioni di euro da destinare alla realizzazione del plesso scolastico (aprile 2021)
Nell’aprile 2021, grazie alla riprogrammazione delle risorse da me proposta, abbiamo ottenuto il recupero di oltre 5 milioni di euro non utilizzati da parte della Città metropolitana di Palermo destinati a progetti risultati irrealizzabili per questioni amministrative. Le risorse residuali eventualmente necessarie, ammontanti a circa 2 milioni di euro, verranno reperite nel bilancio della Città metropolitana.

OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE
  • Monitorare e sollecitare i passaggi per la definizione dell’iter autorizzativo, quali la convocazione della conferenza di servizi, la redazione del progetto esecutivo e la gara
  • Reperire le risorse residuali ammontanti a circa 2 milioni di euro,
  • Reperire le risorse per la realizzazione di una palestra all’avanguardia
ATTIVITÀ SVOLTE

Da oltre un anno e mezzo lavoro a supporto della Città Metropolitana di Palermo per far ripartire e definire l’iter per la realizzazione del complesso scolastico. Nel gennaio 2020 ho depositato una interpellanza alla Camera dei deputati indirizzata al Presidente del Consiglio per conoscere quali passaggi si stessero compiendo a livello nazionale per la definizione dell’iter per il finanziamento. Rispetto all’utilizzo delle risorse stanziate, unitamente a Città Metropolitana di Palermo, abbiamo richiesto più volte la proroga per l’avvio e il completamento dei lavori, previsto entro giugno 2021. In più, in fase di definizione progettuale è emersa la necessità di ottenere ulteriori risorse per il completamento del progetto. Pertanto, oltre ad aver sollecitato una nuova richiesta di proroga, ho avanzato delle proposte per la riprogrammazione delle risorse. Purtroppo la caduta del Governo Conte ha di fatto azzerato il lavoro svolto e generato la possibilità di perdere anche le risorse già previste. Per questa ragione, tra marzo ed aprile 2021, oltre ad aver depositato una interpellanza parlamentare per chiedere di salvare questo importante intervento, ho sollecitato nuovamente la Presidenza del Consiglio per un riscontro urgente rispetto alla richiesta di cofinanziamento necessario e alla riprogrammazione delle risorse non utilizzate nell’ambito del Programma periferie, il cui via libero è stato ottenuto alla fine del mese di aprile.

Principali attività svolte
05/09/2018
Richiesta documentazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

06/09/2018
Riunione con Provveditorato OO.PP. Sicilia e Calabria e Città Metropolitana di Palermo

28/01/2019
Riunione con Città Metropolitana di Palermo

28/01/2019
Nota al Ministero dell'Economia e delle Finanze

08/01/2020
Riunione con Città Metropolitana di Palermo

17/01/2020
Riunione con Città Metropolitana di Palermo

22/01/2020
Riunione presso Presidenza del Consiglio

28/01/2020
Richiesta documentazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri su Comune di Palermo

30/01/2020
Interpellanza al Presidente del Consiglio su realizzazione progetto di riqualificazione e trasformazione in complesso scolastico polivalente dell'ex sede compartimentale delle Poste italiane (Brancaccio)

18/02/2020
Interpellanza al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’ottenimento del finanziamento relativo agli interventi sulle caserme di Palermo

26/02/2020
Interlocuzione con Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

24/09/2020
Riunione con Città Metropolitana di Palermo per la realizzazione del polo scolastico di via Cirincione

28/09/2020
Riunione con Città Metropolitana di Palermo per la realizzazione del polo scolastico di via Cirincione

20/10/2020
Riunione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri

30/10/2020
Proposta a Sindaco di Città Metropolitana di Palermo di riprogrammazione delle risorse per la realizzazione del polo scolastico in via Cirincione

13/11/2020
Riunione con Comune di Palermo

16/11/2020
Nota agli uffici competenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri

17/11/2020
Richiesta documentazione al Comune di Palermo

11/12/2020
Proposta per recupero finanziamenti e interventi al Sindaco e alla Giunta comunale di Palermo

14/12/2020
Riunioni con Assessore ai lavori pubblici e Assessore alle politiche sociali

07/01/2021
Riunione con Città Metropolitana di Palermo

12/01/2021
Nota di sollecito al Sindaco di Palermo

01/03/2021
Interpellanza indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per salvaguardare il finanziamento e la realizzazione del polo scolastico

01/04/2021
Riunione con Città Metropolitana di Palermo

13/04/2021
Nota di sollecito alla Presidenza del Consiglio per riscontro urgente su cofinanziamento necessario e riprogrammazione risorse nell'ambito del programma periferie

13/04/2021
Nota al Ministero dell'Istruzione su cofinanziamento necessario alla realizzazione dell'opera

STATO ATTUALE DELL’EX UFFICIO DELLE POSTE